In libreria potrete trovare uno scaffale misterioso, ha un nome strano: SENZA PAROLE. Vi sembrerà strano perché in genere i libri sono fatti di parole, tante parole. Questi sono libri un po’ speciali perché raccontano una storia solo con l’uso delle immagini, una studiosa di letteratura per ragazzi lo scorso anno ha proprio intitolato un saggio “Meraviglie Mute” parlando di questi libri così affascinanti.

Vi vorremmo raccontare questi libri a partire dalle novità di questo  autunno perché gli ultimi nati del settore hanno caratteristiche diverse ma utilizzano lo stesso mezzo per raccontare una storia: le illustrazioni senza parole.

I tre albi di cui parleremo sono Clown di Quentin Blake Camelozampa editore, Primavera di Rotraut Susanne Berner edito da Topipittori, e Torta TORTARTÉ ma la torta di che artista è? Di Thé Tjong-Khing, Beilser editore.

Clown: Poesia e immagini per bambini dai 4 anni in su

Clown è una storia senza parole molto poetica. Un clown, vecchio pupazzo, viene abbandonato nella spazzatura e  si rianima. Da qui cominceranno molte peripezie e farà molti incontri finché alla fine troverà di nuovo l’affetto di una casa e di una famiglia. L’autore è Quentin Blake, conosciuto in Italia prevalentemente come illustratore di Roahl Dahl, ma anche scrittore di libri  -sia albi illustrati che storie – scritte e illustrate  magistralmente. La storia si articola in riquadri, immagini in sequenza, e immagini a piena pagina. Lo stile è simile a quello dei fumetti. Guardate un po’ qui.

pastedGraphic.pngpastedGraphic_1.pngpastedGraphic_2.png pastedGraphic_3.png

Questo libro è molto immediato la storia si comprende facilmente e sarà molto interessante leggerlo insieme ai bambini  perché, ad ogni lettura, ne siamo certe, la storia apparirà nuova, come appena scritta.

Primavera : dove le pagine sembrano animarsi. Una lettura adatta ai più piccoli (dai 2 anni)

Diverso è un libro come I libri delle stagioni di Rotraut Susanne Berner Primavera di Rotraut Susanne Berner riedito da Topipittori ( precedentemente era intitolato Una giornata di primavera in città edito da EMME). E’ un libro grande, cartonato pienissimo di particolari, nelle letterature nordiche si chiama più specificatamente  Wimmelbilderbücher”, libri con moltissime figure e pochissime parole scritte nascoste tra le immagini disegnate. Wimmeln significa brulicare come ci spiega Giulia Mirandola sul sito della casa editrice.

pastedGraphic.pngpastedGraphic_1.png

Anche qui non ci sono parole a raccontare la storia, ma la doppia pagina è piena di personaggi,  storie quotidiane ambientate in una piccola città. Possiamo quasi dire che qui abbiamo una vera e propria scenografia in cui si muovono diversi  protagonisti  e pagina dopo pagina ci raccontano le loro attività. E’ un libro amatissimo specialmente dai bambini più piccoli ( anche a partire dai 2 anni) che amano perdersi nelle illustrazioni, giocare ad individuare i personaggi, e indicare con il dito passaggi e situazioni che si susseguono nel racconto. 

 La Casa editrice pubblicato  anche autunno, Inverno ed Estate.

Tortaartè: dove l’arte gioca con la fantasia per bambini dai 6-8 anni in su

Infine l’ultimo libro del quale vorremmo parlarvi è Tortaartè, ma la torta di che artista è ? di Thé Tjong-Khing, Beilser editore. Qui siamo di fronte al terzo volume di una trilogia (i precedenti sono Tortintavola e Tortinfuga sempre per Beisler). L’autore indonesiano è un vero maestro dei silent book. Nei suoi libri si viene subito coinvolti in un inseguimento, nel primo libro si trattava di recuperare una torta per il compleanno, in questo niente di meno che riacciuffare due ladri d’arte. 

pastedGraphic_6.pngpastedGraphic_7.png

Nell’inseguimento si attraversano svariate storie nelle storie, imprevedibili particolari diventano fondamentali e il gioco risulta divertente e sempre nuovo alla scoperta, in questo ultimo caso, degli artisti più famosi. Un libro che, per la sua bellezza e complessità, il rimando ad artisti famosi, il rapporto tra immagine e storia, è sicuramente rivolto a gruppi di bambini un po’ più grandi, dai 6 anni in su.

Allora che ne pensate di questi libri? Non sono delle vere e proprie “Meraviglie”? E vi sembrano così silenziosi? Se siete curiosi correte in libreria a leggerli con gli occhi.

Giulia Caputi  la libraia a distanza

1. Terrusi Marcella, Meraviglie Mute, Silent book e letteratura per l’infanzia, Carocci editore Roma 2017

2. Giulia Mirandola, Chiamiamoli  Wimmelbilderbücher, dal sito della casa editrice Topipittori