L’IGNOTO IGNOTO

L’IGNOTO IGNOTO

Cosa fanno le libraie il lunedì?
Ultimamente partecipano spesso a momenti di formazione on line, uno di questi è un interessante corso proposto dalla Scuola per librai Umberto ed Elisabetta Mauri. Durante uno degli incontri, dedicato all’assortimento in libreria, ci è stato presentato questo piccolo libretto di 28 pagine, edito da Laterza nel 2017, illuminante.
Mark Forsyth, giornalista e blogger inglese, parte da una semplice considerazione: ci sono tre tipi di libri. Quelli che hai letto, quelli che sai di non aver letto e quelli che non sai di non conoscere. L’ignoto ignoto appunto. L’incontro con questi “ignoti” può essere a volte un vero colpo di fulmine, tanto illuminante quanto casuale. Ma se la libreria è una Buona libreria, è molto probabile che questo si verifichi.
“Perché in una buona libreria tutti i libri sono buoni. Infatti la metà dell’arte di vendere un libro consiste nello scegliere, da parte del libraio, quali libri non tenere nella propria libreria. Non basta avere libri buoni, non devi avere libri brutti. Se una libreria contenesse tutti i libri del mondo, quante possibilità avresti di trovare il libro di cui hai bisogno? Andrebbe bene se già sapessi di che cosa hai bisogno ma questa non è la caratteristica importante delle librerie. Questo lo sa fare Internet. Viceversa, la libreria perfetta è piccola. Piccola e selettiva.”
Ci proviamo! 💙
Fantastica 140: a Roma arriva la linea di autobus in omaggio a Gianni Rodari

Fantastica 140: a Roma arriva la linea di autobus in omaggio a Gianni Rodari

A Roma spunta la linea “Fantastica 140” in omaggio a Gianni Rodari ed è caccia al genio che l’ha ideata

 

 

White ravens 2020!

White ravens 2020!

Cosa sono i White Ravens? Corvi bianchi, giusto?
Ogni tanto noi libraie andiamo a sbirciare, per vedere quali sono i libri dell’anno.

In quest’interessante articolo di

IBBY Italia

(la sezione italiana di Ibby International, associazione di volontari che si dedica alla promozione del libro della lettura; di cui fanno parte più di 70 Paesi membri) trovate tutte le spiegazioni.

Buona lettura!

White Ravens sono libri per bambini e ragazzi scelti dalla Internationale Jugendbibliothek di Monaco, caratterizzati da un alto livello qualitativo, letterario e artistico, con stili e approcci innovativi, in grado di creare nuovi impulsi e nuove visioni.

La selezione, realizzata da esperti internazionali di letteratura per l’infanzia e per ragazzi, affiancati dai referenti della Internationale Jugendbibliothek, ha lo scopo di offrire una proposta editoriale di alta qualità.

La bibliografia compone il catalogo, pubblicato annualmente dal 1984 e precede la Frankfurt Book Fair, il più importante evento europeo dedicato all’editoria, che quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, si è svolto per di più in modalità on-line.

Per lo stesso motivo, come leggiamo nella prefazione del White Ravens, che per il 2020 è solo nel formato digitale ed consultabile qui, le attività della Internationale Jugendbibliothek sono state ridotte e sono stati numerosi i problemi da affrontare. Nonostante ciò, la selezione è molto ricca, con 200 pubblicazioni, provenienti da 56 paesi, in 36 lingue.

Emma AdBåge è l’illustratrice svedese che ha realizzato l’immagine di copertina di questa edizione: due bambini seduti comodamente sulla poltrona sono intenti a leggere, avvolti e illuminati dalla luce di una lampada; un corvo bianco, appollaiato sul ginocchio di uno dei due, sbircia con curiosità il libro. Il mondo sembra rimanere fuori e può essere visto solo dalla finestra: una rappresentazione di questo momento storico, segnato dal virus e dall’isolamento.


La selezione per l’Italia è affidata a Gabriele Poeschke e Silvana Sola. Questo l’elenco dei titoli:

Gianni Rodari, illustrazioni Manuele Fior, Pianoforte Bill, Einaudi Ragazzi

Giovanni Colaneri, Che cos’è una sindrome?, Uovonero

Grazia Gotti, illustrazioni Giuseppe Palumbo, Federico Fellini, Edizioni Primavera

Silvia Borando, La zebra dalla sarta, Minibombo

Fabio Stassi, La gamba di legno di mio zio, Sinnos

Gabriele Clima, Black Boys, Feltrinelli

Luigi Garlando, Vai all’inferno Dante!, Rizzoli

Gabriele Nanni, L’Impero invisibile, Pelledoca